• 18 GEN 17

    MEDITAZIONE MINDFULNESS

    MEDICI REFERENTI:

    Dott. TIZIANO FURLANETTO
    – DOCENTE UNIVERSITARIO
    – DOTTORE DI RICERCA IN NEUROSCIENZE
    – ISTRUTTORE MINDFULNESS CON FORMAZIONE AIM

    DOTT. VINCENZO MENNITI
    – MEDICO PSICHIATRA
    – PSICOTERAPEUTA COGNITIVO – COMPORTAMENTALE
    – ISTRUTTORE MINDFULNESS CON FORMAZIONE AIM

    corso organizzato in collaborazione con il Poliambulatorio ALBA SALUTE
    Via Santa Barbara n.1 – 12051 ALBA (CN)


    MEDITAZIONE MINDFULNESS

    Cosa significa Mindfulness?
    Significa consapevolezza che emerge dal fare attenzione in un modo particolare: intenzionalmente, nel momento presente e in modo non giudicante.

    In che cosa consiste la Mindfulness?
    Non è una tecnica ma una qualità innata che possiamo risvegliare, un particolare stato di presenza che ci permette di instaurare una relazione più intima e profonda con le nostre esperienze, con particolare attenzione a quelle dolorose e/o stressanti che condizionano la nostra esistenza.

    Come agisce la Mindfulness?
    Nella Mindfulness sviluppiamo un nuovo modo di essere nell’esperienza, grazie ad un contatto più profondo con il nostro corpo e la nostra mente. La Mindfulness permette di potenziare la consapevolezza del proprio corpo, di migliorare la capacità di regolare le proprie emozioni, di sviluppare una relazione più empatica e meno giudicante con se stessi e con gli altri, di promuovere un senso di maggiore fiducia in sé, di contattare le risorse profonde del nostro corpo-mente, di allentare la presa dei pensieri assillanti.

    Chi si può giovare di un percorso di Mindfulness?
    Il percorso è rivolto ad ognuno di noi: tutti noi ci troviamo a vivere in contatto con l’intensità e il disagio dell’esperienza umana, dalla difficoltà di gestire eventi gravi alla sempre più diffusa difficoltà dovuta ad una vita estremamente attiva; lo stress ed il disagio sono alimentati da una serie di condizioni interne, di modi di reagire, di pensieri ed emozioni negative che si autoalimentano in circoli viziosi, fino a generare esperienze di malessere cronico. Tutti noi desideriamo sperimentare modi nuovi attraverso i quali ritrovare il contatto con il nostro sé più autentico e godere più pienamente di ciò che la vita ci offre.
    L’iperattvità e la multifunzionalità a cui siamo esposti quotidianamente ci portano ad una dimensione di stress con effetti che si possono riscontrare in disturbi del sonno, dell’attenzione, dell’alimentazione, difficoltà a rallentare e a godere della vita, o nel prodursi di stati di agitazione quali ansia, inquietudine, depressione, pensieri ricorrenti e in una vasta serie di disturbi fisici correlati.

    La pratica della consapevolezza promuove un approccio consapevole alle origini dello stress e aiuta a riconoscere le cause dei propri automatismi mentali e a ridurne il consueto coinvolgimento automatico.

    Da chi è stato sviluppato questo programma?
    Dal Prof.Jon Kabat-Zinn dell’Università del Massachusets (USA), integrando contributi derivanti da studi d’avanguardia sulla relazione mente-corpo, da modelli di sviluppo della consapevolezza e pratiche tradizionali di meditazione.

    Ci sono studi clinici che convalidino l’efficacia dei programmi di riduzione dello stress basati sulla meditazione di mindfulness?
    Il programma, sviluppato dal prof Jon Kabat-Zinn a partire dal 1979, proposto in più di 600 ospedali negli Stati Uniti ed in Europa e completato da più di 30.000 persone, gode di una sperimentazione di oltre 30 anni e costituisce l’esperienza con maggiori validazioni scientifiche delle applicazioni cliniche, preventive e riabilitative delle Mindfulness.
    Numerosi studi hanno riconosciuto alla Mindfulness la capacità di migliorare le funzioni integrative della corteccia prefrontale (implicate in processi di regolazione corporea, sintonia interpersonale, stabilità emotiva e flessibilità nel rispondere agli eventi) e di rafforzare l’intero equilibrio psico-fisico con ricadute positive sul funzionamento del sistema immunitario.
    Benefici specifici sono stati riscontrati in patologie quali: dolore cronico, malattie cardiovascolari ed ipertensione, malattie croniche e degenerative, disturbi del sonno, disturbi dell’alimentazione, cefalee, depressione, disturbi di ansia e attacchi di panico con una riduzione della produzione degli ormoni da stress e un aumento del volume cerebrale in opposizione alla degenerazione neuronale.

    Info e iscrizioni
    Per informazioni e iscrizioni contattare direttamente gli istruttori:
    – Dott. Tiziano Furlanetto cell. 3336524286
    – Dott. Vincenzo Menniti cell. 3396422641

    Sede corsi e iscrizioni
    c/o POLIAMBULATORIO ALBA SALUTE e palestra Studio OPES